Comune di Sorrento (NA)

Protezione Civile

..
Multilingua
mercoledì 26 aprile 2017
Seguici sulla nostra pagina facebook Seguici sul nostro account Twitter Seguici tramite feed RSS
..
Protezione Civile
..

Conferenza per la presentazione alla cittadinanza del Piano Comunale di Protezione Civile

---

Il Comune di Sorrento ha partecipato all’iniziativa di finanziamento promossa dalla Regione Campania ai fini della predisposizione, applicazione e diffusione dei Piani di Protezione Civile, presentando un proprio progetto. Il finanziamento massimo ammissibile è graduato in funzione della popolazione residente nel territorio e per questo Comune è pari ad € 30.000.
La scadenza di tutte le attività previste nel progetto è al 31/12/2015.
Decreto Dirigenziale n. 695 del 13.10.2014
Allegato 1
Allegato A

Convenzione stipulata tra La Regione Campania ed il Comune di Sorrento per il finanziamento pari ad € 30.000, ottenuto per l' attuazione del progetto denominato "INTERVENTO DI SUPPORTO ALLE PROVINCE ED AI COMUNI PER LA PREDISPOSIZIONE, APPLICAZIONE E DIFFUSIONE DEI PIANI DI PROTEZIONE CIVILE". (pdf)

---

Aggiornamento e Digitalizzazione del Piano Comunale di Emergenza, 2015
Aggiornamento PEC Sorrento 2015

Tavole Aggiornate PEC Sorrento 2015

---

Protezione Civile

 

 

NEW: E' ONLINE IL GRUPPO UFFICIALE FACEBOOK DEL SERVIZIO PROTEZIONE CIVILE, clicca su questo link per raggiungere la pagina! Una volta iscritti, basta attivare le notifiche sul vostro smartphone e potrete ricevere in tempo reale allerte e messaggi importanti per la popolazione!


NEW: ECCO IL LINK CHE VI CONSENTIRA' DI SEGNALARE EMERGENZE O PROBLEMI OPPURE DI VISUALIZZARE LE STESSE IN ATTO SULLA CARTOGRAFIA DELLA PENISOLA SORRENTINA (CROWDMAP DELLA PIATTAFORMA USHAHIDI)

L'AMMINISTRAZIONE COMUNALE PRESENTA IL PROGETTO RISSCO, CLICCA SUL LINK PER VISUALIZZARE IL DOCUMENTO


ALCUNE INFORMAZIONI GENERALI SULLA PROTEZIONE CIVILE IN ITALIA
Il Servizio Nazionale della PC
Il Servizio Nazionale della Protezione Civile in Italia è organizzato come un sistema complesso. All’interno del sistema, le competenze nelle attività di previsione, prevenzione, soccorso e superamento delle situazioni di emergenza sono affidate a più enti e strutture operative perché la complessità del panorama nazionale dei rischi richiede l’impiego coordinato di tutte le professionalità e le risorse a disposizione.

Componenti e Strutture Operative (l.225\1992)
Le componenti del Servizio Nazionale sono individuate nell’articolo 6, comma 1, della legge n. 225 del 24 febbraio 1992:
- Amministrazioni dello Stato
- Regioni
- Province
- Comuni
- Comunità montane
Agli enti locali si aggiungono tutte quelle organizzazioni e istituzioni che possono concorrere alla gestione di un evento di protezione civile. Sono quindi componenti anche:

- Enti pubblici
- Istituti e gruppi di ricerca scientifica con finalità di protezione civile
- Ogni istituzione e organizzazione anche privata
- Cittadini
- Gruppi associati di volontariato civile
- Ordini e collegi professionali

L’art. 11 della legge n. 225 individua come strutture operative del Servizio nazionale:
- il Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco quale componente fondamentale della protezione civile,
- le Forze Armate,
- le Forze di Polizia,
- il Corpo Forestale dello Stato,
- la comunità scientifica,
- la Croce Rossa Italiana,
- le strutture del Servizio Sanitario Nazionale,
- le Organizzazioni di volontariato,
- il Corpo Nazionale del Soccorso Alpino e Speleologico - Cnsas-Cai.
Negli anni, la competenza in materia di protezione civile è progressivamente passata dallo Stato ai governi regionali e alle autonomie locali. Nel 2001 la protezione civile è divenuta materia di legislazione concorrente, per cui, salvo che per la determinazione dei principi fondamentali, il potere legislativo spetta ai Governi regionali. Ogni regione ha implementato i principi della legge n. 225 del 1992 in leggi regionali e si è organizzata con un proprio sistema di protezione civile.
È compito delle componenti di protezione civile, ai vari livelli, approfondire la conoscenza dei rischi e individuare gli interventi utili a ridurre la probabilità che si verifichino eventi disastrosi o a limitare il possibile danno. Tra queste azioni è fondamentale l’informazione alla popolazione e l’indicazione dei comportamenti da adottare in relazione ai rischi di un determinato territorio.

Il Dipartimento Nazionale
Il Dipartimento della Protezione Civile è una struttura della Presidenza del Consiglio dei Ministri, istituita nel 1982.
Ha un ruolo di indirizzo, in accordo con i Governi regionali e le Autonomie locali, dei progetti e delle attività per la prevenzione, la previsione e il monitoraggio dei rischi e delle procedure di intervento comuni a tutto il sistema.
Il Dipartimento coordina le attività di risposta alle calamità naturali, catastrofi o altri eventi - eventi di tipo c - che, per intensità ed estensione, devono essere fronteggiati con mezzi e poteri straordinari.
Inoltre, sempre in accordo con i Governi regionali e le Autonomie locali, collabora alla stesura della legislazione sulla prevenzione dei rischi e dei provvedimenti normativi indispensabili per far fronte alle calamità e ridurre al minimo i danni alle persone e alle cose.
Promuove esercitazioni, a livello nazionale e internazionale, progetti di formazione e attività che contribuiscono alla diffusione della cultura di protezione civile.
Link istituzionale:
www.protezionecivile.gov

Il Volontariato
Nel nostro Paese i volontari di protezione civile sono una vivace risorsa con oltre ottocentomila associati su tutto il territorio e più di 4.000 organizzazioni iscritte all'elenco nazionale del Dipartimento della Protezione Civile.
Il volontariato di protezione civile è nato sotto la spinta delle grandi emergenze che hanno colpito l'Italia negli ultimi 50 anni: l'alluvione di Firenze del 1966 e i terremoti del Friuli e dell'Irpinia, sopra tutti. Una grande mobilitazione spontanea di cittadini rese chiaro che a mancare non era la solidarietà della gente, ma un sistema pubblico organizzato che sapesse impiegarla e valorizzarla. Il volontariato di protezione civile unisce, da allora, spinte di natura religiosa e laica e garantisce il diritto a essere soccorso con professionalità.
Con la legge n. 225 del 24 febbraio 1992, istitutiva del Servizio Nazionale della Protezione Civile, le organizzazioni di volontariato hanno assunto il ruolo di "struttura operativa nazionale" e sono diventate parte integrante del sistema pubblico.
Il Dipartimento della Protezione Civile - a seguito del decentramento amministrativo - stimola, anche nelle autonomie locali, una forte identità nazionale del volontariato di protezione civile per favorire una pronta risposta su tutto il territorio. Il volontariato si integra inoltre con gli altri livelli territoriali di intervento previsti nell'organizzazione del sistema nazionale della protezione civile, in base al principio della sussidiarietà verticale. È inoltre attore del sistema e del proprio territorio: protegge la comunità in collaborazione con le istituzioni, in base al principio della sussidiarietà orizzontale.
Per verificare e testare i modelli organizzativi d'intervento in emergenza, il Dipartimento e le Regioni promuovono esercitazioni che simulano situazioni di rischio a cui le organizzazioni di volontariato partecipano. Come struttura operativa del sistema nazionale di protezione civile, possono anche promuovere e organizzare prove di soccorso che verificano la capacità di ricerca e intervento.

Il Sistema Locale di Protezione Civile
Dal 2011 il Servizio di Protezione Civile della Città di Sorrento è stato riorganizzato, allineando le competenze e le professionalità all’articolato complesso delle norme vigenti, puntando su tre distinte aree di interesse: Analisi del Rischio territoriale, Funzionalità dell’Ufficio di Protezione Civile e del Centro Operativo Comunale, Potenziamento del Volontariato locale.

Per contatti, informazioni e segnalazioni contattare i seguenti riferimenti dell'ufficio di protezione civile comunale:
tel/fax 0818074517
email: protezionecivile@comune.sorrento.na.it;
protezionecivile@pec.comune.sorrento.na.it

L'Ufficio ha in organico un istruttore direttivo e un istruttore e provvede in "tempo di pace" al supporto dell'attività pianificatoria e di prevenzione previste dal PEC (Piano Comunale di Emergenza), mentre in vista o in occasione di calamità si pone a disposizione del COC (Centro Operativo Comunale) per facilitare l'attività di gestione dell'emergenza vera e propria.
Attualmente l'ufficio di protezione civile comunale è anche supportato da un emergency manager certificato in qualità di collaboratore esterno.

Struttura Funzionale del Sistema Locale di Protezione Civile del Comune di Sorrento (scarica il pdf)


Allerte in atto
Allerta meteoPer Sorrento sono valide le indicazioni previste per la Zona di Allerta n. 3 Penisola Sorrentina-Amalfitana, Monti Lattari;
NEW! clicca qui per il link al servizio sperimentale di diffusione dei bollettini meteo regionali (fonte Sala Operativa di Protezione Civile)


(18.11.2015) NEW! SERVIZIO SPERIMENTALE DI DIFFUSIONE DELLE ALLERTE METEO TRAMITE APP PER ANDROID, PROTOCOLLO DI INTESA ALLARME METEO IT - COMUNE DI SORRENTO

vai al link per scaricare gratuitamente la app (selezionare poi il Comune di Sorrento dalle opzioni Enti Locali). Il link al Market Android è: https://play.google.com/store/apps/details?id=com.mdc.allarmemeteo&hl=it
questo invece il Comunicato Stampa http://www.comune.sorrento.na.it/archivio10_notizie-e-comunicati_0_1196_12_1.html


Links di interesse
www.ilgiornaledellaprotezionecivile.it
www.sistemaprotezionecivile.it
www.laprotezionecivile.com
www.meteoalarm.meteoam.it
www.campaniameteo.it
www.commissario2994.it
www.ispro.it


Monitoraggio sismico - Terremoti in tempo reale
clicca sul link

 

 

copertina manuale

NEW: Manuale di Protezione Civile per le Scuole e le Famiglie

Manuale di Protezione Civile II edizione, realizzato in collaborazione con il Settore di Protezione Civile della Regione Campania e stampato con fondi PORFESR il manualetto si compone di 32 pagine e contiene tutte le informazioni sui corretti comportamenti da adottare in occasione del verificarsi dei rischi territoriali previsti oltre che molte informazioni sugli elementi del Piano Comunale di Emergenza del Comune di Sorrento

 

Il Nucleo Comunale di Protezione Civile

logo
Area Download (Avvisi, bandi, modulistica, educational)

ATTENZIONE: PUBBLICATE SULL'ALBO PRETORIO ONLINE LE DCC 56 (REGOLAMENTO COMUNALE DI PC) E 57 (RIMODULAZIONE E REGOLAMENTO GRUPPO COMUNALE DI PC).

download della DCC 56\2012
download della DCC 57\2012


Terremoto che fare
download della presentazione powerpoint


Come effettuare una telefonata di soccorso
download della presentazione powerpoint


NEW! Scarica i Manifesti 70x100 sui comportamenti di Autoprotezione realizzati in collaborazione con il Settore Regionale di Protezione Civile e stampati per tutti gli edifici comunali e scolastici di Sorrento con fondi PORFESR, essi contengono utili informazioni alla cittadinanza sui corretti comportamenti da tenere in caso di eventi calamitosi e informazioni essenziali sulle aree di emergenza previste dal Piano di Protezione Civile:

- Rischio Terremoto;
- Rischio Alluvione;
- Rischio Incendio Urbano;
- Rischi Aria Aperta;

Benvenuti nel canale youtube del Servizio Protezione Civile Comune di Sorrento. In attuazione a quanto previsto dal progetto del Comune di Sorrento finanziato dal POR FESR 2007-2013 su questo canale verranno caricati i video della formazione al personale dipendente e volontario del Comune di Sorrento in merito al Piano di Emergenza comunale, oltre a tutti i video con attinenza all'argomento protezione civile.
 

Condividi questo contenuto

- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Sorrento (NA) è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it