Home Page » Documentazione » Notizie dal Comune » lettura Notizie e Comunicati
Notizie dal Comune
Due appuntamenti per la costituenda Unione dei Comuni della penisola sorrentina
17-02-2011

Due appuntamenti per la costituenda Unione dei Comuni della penisola sorrentina Martedì 22 febbraio si terrà a Roma, presso il ministero dell'Interno una riunione relativa al progetto di Unione dei Comuni della penisola sorrentina. All'incontro prenderanno parte il prefetto Adele Cicala, vice capo Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali, il senatore Raffaele Lauro ed i sindaci di Sorrento, Giuseppe Cuomo, e di Massa Lubrense, Leone Gargiulo. Sabato 5 marzo, alle ore 15 e trenta, presso la sala consiliare del Comune di Sorrento, si terrà invece un incontro istituzionale sul tema "L'Unione dei Comuni della Penisola Sorrentina: una prospettiva storica al servizio dei cittadini", organizzato dall'amministrazione comunale di Sorrento, in collaborazione con quelle di Massa Lubrense, Sant'Agnello, Piano di Sorrento, Meta e Vico Equense. All'incontro, presieduto da Raffaele Lauro, saranno invitati parlamentari nazionali, consiglieri regionali e provinciali. Introdurrà i lavori il prefetto di Napoli, Andrea De Martino. Previsti gli interventi, oltre che dei sindaci Leone Gargiulo e Giuseppe Cuomo, dei primi cittadini di Sant'Agnello, Gian Michele Orlando, di Piano di Sorrento, Giovanni Ruggiero, di Meta, Paolo Trapani e di Vico Equense, Gennaro Cinque. Concluderà i lavori il sottosegretario di Stato al ministero dell'Interno, Nitto Palma. "Ho accolto con grande soddisfazione e personale apprezzamento - ha dichiarato Lauro - la decisione dei sindaci della penisola sorrentina di realizzare l'Unione dei Comuni. Si tratta di una svolta storica, dopo tanti campanilismi, dannosi e velleitari, per rendere ai cittadini i migliori servizi possibili, a costi più contenuti. In questo processo, sono certo che i sindaci convocheranno assemblee pubbliche, aperte alla cittadinanza, per individuare, in modo partecipativo, le linee guida per il futuro dell'area sorrentina e le dieci priorità per lo sviluppo economico del territorio. L'efficacia e l'efficienza nella gestione associata dei servizi, realizzabili con l'Unione, saranno decisive, con le economie di scala, per il miglioramento della qualità dei servizi stessi, resi ai cittadini, nonché per l'ottenimento di incentivi regionali e statali". Martedì 22 febbraio si terrà a Roma, presso il ministero dell'Interno una riunione relativa al progetto di Unione dei Comuni della penisola sorrentina.All'incontro prenderanno parte il prefetto Adele Cicala, vice capo Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali, il senatore Raffaele Lauro ed i sindaci di Sorrento, Giuseppe Cuomo, e di Massa Lubrense, Leone Gargiulo. Sabato 5 marzo, alle ore 15 e trenta, presso la sala consiliare del Comune di Sorrento, si terrà invece un incontro istituzionale sul tema "L'Unione dei Comuni della Penisola Sorrentina: una prospettiva storica al servizio dei cittadini", organizzato dall'amministrazione comunale di Sorrento, in collaborazione con quelle di Massa Lubrense, Sant'Agnello, Piano di Sorrento, Meta e Vico Equense. All'incontro, presieduto da Raffaele Lauro, saranno invitati parlamentari nazionali, consiglieri regionali e provinciali. Introdurrà i lavori il prefetto di Napoli, Andrea De Martino. Previsti gli interventi, oltre che dei sindaci Leone Gargiulo e Giuseppe Cuomo, dei primi cittadini di Sant'Agnello, Gian Michele Orlando, di Piano di Sorrento, Giovanni Ruggiero, di Meta, Paolo Trapani e di Vico Equense, Gennaro Cinque. Concluderà i lavori il sottosegretario di Stato al ministero dell'Interno, Nitto Palma. "Ho accolto con grande soddisfazione e personale apprezzamento - ha dichiarato Lauro - la decisione dei sindaci della penisola sorrentina di realizzare l'Unione dei Comuni. Si tratta di una svolta storica, dopo tanti campanilismi, dannosi e velleitari, per rendere ai cittadini i migliori servizi possibili, a costi più contenuti. In questo processo, sono certo che i sindaci convocheranno assemblee pubbliche, aperte alla cittadinanza, per individuare, in modo partecipativo, le linee guida per il futuro dell'area sorrentina e le dieci priorità per lo sviluppo economico del territorio. L'efficacia e l'efficienza nella gestione associata dei servizi, realizzabili con l'Unione, saranno decisive, con le economie di scala, per il miglioramento della qualità dei servizi stessi, resi ai cittadini, nonché per l'ottenimento di incentivi regionali e statali".a cura della Redazione Ago Press

 


Condividi questo contenuto