Home Page » Documentazione » Notizie dal Comune » lettura Notizie e Comunicati
Notizie dal Comune
Tasso, illustre ed infelice figlio di Sorrento
11-10-2013

Spirito inquieto, visse tra Bergamo, Ferrara, Padova, Venezia, Roma, Pesaro e Napoli.
E forse solo a Napoli trovò la serenità: "la vista di questa bellissima città è medicina del mio dolore" si legge nel suo epistolario. La malattia che lo tormentò gli impedì di cogliere gli aspetti positivi della condizione umana per il continuo alternarsi di periodi di lucidità e di follia.
Ma pur tra mali fisici e tormenti spirituali il suo genio riuscì a raggiungere livelli di eccellenza: basterebbe solo la "Gerusalemme Liberata" per comprendere la sua grandezza. E' con i versi con cui esprime il dolore di Armida, abbandonata da Rinaldo, forse il modo migliore per ricordarlo e cogliere l'intensità espressiva della sua poesia.

 


Notizie e Comunicati correlati

Condividi questo contenuto